Festa di compleanno

Nelle ultime tre settimane sono stata molto impegnata per i preparativi della festa di compleanno di Andrea e per questo motivo il post della settimana tarda ad arrivare. Era la prima festa con tutti i suoi compagni di asilo e festeggiava i 4 anni.
È stato un grande giorno, tutto è andato per il meglio, i genitori erano felici, i bambini si sono divertiti tantissimo e la torta è stata un grande successo dato che tutti i bimbi ci volevano giocare.

Tutto è iniziato con l’invito che ho deciso di fare a mano, uno unico, invitando tutta la sua classe. Ora che è finito tutto posso dire che, per evitare fraintesi, sarebbe bene o scrivere sull’invito di dare una risposta entro una certa data oppure di dare direttamente in mano l’invito a ciascun genitore.

Grazie a zia Marianna e alla mia cara amica Manuela che mi hanno aiutato tantissimo a trovare il materiale per sviluppare la mia idea della festa.

Il tema era il treno.

Quale bambino non ama il trenino Thomas?!

Il mio progetto prevedeva come punti principali:

  1. la torta fatta come un trenino con 4 piccoli vagoni (visto che gli anni erano 4),
  2. un trenino in carta porta caramelle
  3. un giornalino da colorare

Per la torta realizzata in questo modo ci vuole molto molto tempo a disposizione, soprattutto se, come me, è la prima volta che realizzate una cosa del genere.

Si tratta di pan di spagna (per Thomas, fatto con un pan di spagna al cacao e un pan di spagna normale alternati mentre per i vagoni solo un pan di spagna normale) bagnato con una bagna realizzata con l’aggiunta di un po’ di sciroppo di amarene candite, farcito con marmellata di fragole, copertura realizzata prima con crema al burro per livellare bene tutto e poi marshmallow fondant di vari colori (colori della wilton in pasta) e relative decorazione sempre realizzate con la stessa pasta.

Come dicevo era la prima volta che facevo una torta come questa e, se osserviamo bene non è perfetta, ma mi ha dato molta soddisfazione.

Il trenino in carta (se qualcuno desidera posso fornire il tutorial ricavato dalla rivista svedese Magnolia ink) completamente realizzato a mano. Per la carta avrete bisgno di qualcosa di abbastanza spesso. Io ho utilizzato la fantasia che vedete in foto, ma potete utilizzare anche un foglio di cartoncino di un unico colore. Poi potete sbizzarrivi con la fantasia per quanto riguarda la decorazione. Il mio trenino arrivava all’inizio della festa accompagnato da caramelle e cioccolate di ogni genere, ma scelte affinchè fossero tutte morbide e incartate singolarmente (per questioni igieniche).

Insieme al trenino ho fatto trovare il giornalino da colorare realizzato inserendo una storia di Thomas e alcuni semplici giochi tipo unire i puntini, trovare la strada più corta, ecc…

Ovviamente non sono molti i bambini che preferiscono, trovandosi insieme, sedersi a dipindere un giornalino, ma poi se lo sono portato a casa come ricordo della festa.

Ai genitori è piaciuta molto questa idea.

È stato realizzato utilizzando 6 fogli A4 piegati a metà e rilegati con cucitura a filo e fermati esternamente con un nastrino azzurro. Insomma una cosa molto semplice.

Considerando che la festa iniziava alle 11 di mattina, quindi in ora di pranzo, ho preparato qualcosa da mangiare come:

  1. pizza
  2. cruditè di verdure (carote, cetrioli, pomodorini snack, kålrot, peperone) accompagnati da una salsa dressing
  3. frutta fresca
  4. bibite:
    1. acqua fresca
    2. acqua aromatizzata con limone e zenzero
    3. te
    4. caffè
    5. bibite gassate
    6. succhi di frutta
    7. yogurt da bere
  5. patatine fritte
  6. pane e nutella
  7. frollini al burro
  8. formaggio e vari spalmabili

Mi è sembrata una festa in cui si sono divertiti tutti, bambini e genitori e penso che rimarrà nella memoria di molti e questo per me è di grande appagamento, dopo il lavoro e l’impegno che ci ho messo.

Dimenticavo! Dopo la torta, con il consenso dei genitori, ho dato ai bambini il marshmallow fondant rimasto dall’utilizzo della torta. La consistenza è più o meno quella della plastilina quindi mi sono seduta ad un tavolino ed ho iniziato a mostrare ai bambini come fare qualche piccola decorazione. Quando hanno capito che si poteva mangiare, hanno iniziato ad arrivare uno alla volta attirati come orsi dal miele. È stato divertente; alcuni bambini venivano da me e mi dicevano: “la mia lingua è tutta blu” o “la mia lingua è tutta nera”. Ho notato che anche le mamme sono rimaste interessate da questo materiale considerandolo una bella idea.

Ecco cosa è rimasto del marshmallow fondant:

Puoi leggere anche

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

da Twitter

Chiedi all’ostetrica!

Vai ora alle Domande!
Vogliamo dare il supporto professionale di un ostetrica per risolvere dubbi, avere chiarimenti e informazioni su tutto quello che riguarda la fertilità, la gravidanza, il parto, il post-partum o qualsiasi altra cosa di sua competenza.

Si chiama Pia ed è la nostra "roccia", ha aiutato veramente tante mamme (compresa la sottoscritta) con la sua lunghissima esperienza, dedizione e pazienza.

Applicazioni utili

Avete dubbi sui rischi relativi alla Trisomia 21 o Sindrome di Down?
Translucenza Nucale è l'unica applicazione esistente sul mercato android che vi aiuterà a interpretare correttamente i risultati dell'esame di Translucenza Nucale.

Con questa applicazione potrete verificare i vostri risultati in base a criteri scientifici e non opinioni.

Chi sono?

Per motivi di lavoro abbiamo viaggiato in Australia e in Norvegia dove attualmente viviamo. Rispetto allo stile di vita italiano abbiamo più tempo per i figli e siamo molto più sereni e rilassati anche se non abbiamo le nostre famiglie vicine e non viviamo negli agi.

Viaggiando e stando a contatto con altre culture diverse dalla nostra, ho imparato molto, prima di tutto il gioire delle piccole cose che la vita ti regala. Attraverso questo sito desidero essere utile in qualche modo, magari anche solo trasmettendo un po' di serenità.