Depressione postparto e il baby blues: Come riconoscerli

Il periodo del postparto può essere difficile. È abbastanza normale sentirsi stanche e inclini al pianto per un paio di giorni dopo la nascita e questo in genere accade con l’arrivo della montata lattea. Ancora una volta dobbiamo incolpare gli ormoni per questo, quindi non allarmatevi se la più piccola cosa vi fa piangere.
Di solito, questi sintomi postnatali si alleggeriscono dopo un paio di giorni ed è piuttosto certo che con un secondo bambino non saranno più così intensi, perché si saprà cosa aspettarsi.

Nei giorni appena precedenti e subito dopo la nascita probabilmente avrete ricevuto una quantità enorme di attenzione da parte del personale medico, gli amici e la famiglia. Questo è piuttosto eccitante! Poi, improvvisamente, si è a casa da soli, e la cura del neonato è tutta sulle vostre spalle. Dopo più o meno una settimana, ci si rende conto che le responsabilità che derivano dall’essere madre rimarranno sempre lì. Nessuno vi prepara o vi dice cosa si prova ad essere tutto ad un tratto così pienamente responsabile di un piccolo essere umano. Può essere molto spaventoso.

Per un po’ dopo la nascita, a volte, una madre può continuare a sentirsi emotivamente e fisicamente drenata e incapace di concentrarsi sui compiti da fare giorno per giorno, con il bambino che le prende tutto il tempo.
Il tuo corpo ha compiuti diversi mesi di lavoro, il più importante che farà mai. Datti tempo!

Qualche suggerimento:

  • Prendetevi il tempo per recuperare al vostro ritmo.
  • Dimenticate i lavori di casa; lasciate che gli altri lo facciano per voi e con gratitudine accettare tutte le offerte di aiuto.
  • Mangiate una dieta equilibrata e permettetevi di riposare durante il giorno quando il bambino dorme.
  • Fate esercizio e prendete aria fresca: una passeggiata con il bambino ogni giorno, per esempio. Attraverso l’esercizio si producono ormoni che rilasciano sentimenti malinconici e la depressione.
  • Uscite con il vostro partner di nuovo il più presto possibile, anche se è solo per un’ora.
  • Prendetevi cura di voi stesse: fatevi i capelli, comprate un vestito nuovo, pranzate con un amica.

Molte donne soffrono di baby blues o stanchezza, sintomi questi che svaniscono dopo poche settimana e con un po’ di riposo. Nella vera depressione postnatale, la sensazione di affaticamento, stanchezza per la mancanza di sonno e di ansia sono uniti da altri problemi fisici ed emotivi, i quali possono variare da i timori di essere una “cattiva madre”, al risentimento verso un partner, alle ansie sessuali o dalla sensazione di fallimento nel caso in cui non si può allattare. A volte questi problemi non appaiono fino a molti mesi dopo la nascita e possono avere le loro radici in una vasta gamma di cause, spesso legate al parto.
Alcune donne sono deluse e insoddisfatte del modo in cui è andato il parto perché non è stato come se lo aspettavano.

Molte donne soffrono di baby blues o stanchezza, sintomi che svaniscono dopo poche settimane e con un po’ di riposo. Nella vera depressione postnatale la sensazione di affaticamento, stanchezza per la mancanza di sonno e di ansia sono uniti da altri problemi fisici ed emotivi, i quali possono variare da i timori di essere una “cattiva madre”, il risentimento verso un partner, le ansie sessuali o la sensazione di fallimento nel caso in cui non si può allattare. A volte questi problemi non appaiono fino a molti mesi dopo la nascita e possono avere le loro radici in una vasta gamma di cause,  spesso legate al parto.
Alcune donne rimangono deluse e insoddisfatte del modo in cui è andato il parto perché non è avvenuto secondo le loro aspettative.

L’aromaterapia può essere utile per la depressione post-natale. In un altro post posso approfondire come e quali gli oli essenziali si possono utilizzare in queste situazioni.

Se siete preoccupate per voi stesse o per il vostro bambino parlate con qualcuno esperto. Può anche essere utile parlare dei tuoi timori con altre madri, molte delle quali hanno avuto esperienze simili e hanno provato le vostre stesse sensazioni.

È anche possibile controllare da soli, attraverso questo test che si basa sulla Edinburgh Postnatal Depression Scale (EPD). EPDS è un questionario di 10 domande che è stato sviluppato per identificare le donne che hanno depressione postparto. Elementi della scala corrispondono a vari sintomi di depressione clinica, come senso di colpa, disturbi del sonno, bassa energia, anedonia, e ideazione suicidaria. La valutazione complessiva è data dal punteggio totale, che è determinato sommando i punteggi per ciascuno delle 10 domande. I punteggi più alti indicano i sintomi depressivi. Questo test può essere utilizzato a partire dalle 8 settimane dopo il parto e può anche essere applicato per lo screening della depressione durante la gravidanza.

La scala di depressione postnatale di Edimburgo è uno strumento di screening della depressione ampiamente utilizzato, che è stato adattato e validato in molte lingue. NON È UNO STRUMENTO DI DIAGNOSI!

The Edinburgh Postnatal Depression Scale is a widely used depression screening tool, which has been adapted and validated in many languages. IS NOT A DIAGNOSIS!

Valutate come vi siete sentite negli ultimi sette giorni dopo il parto. Alla fine, un punteggio di 12 o più indica la probabilità di depressione.

Fonti:

  • England A. (1999), Aromatherapy and massage for mother and baby, Vermillion
  • https://en.wikipedia.org
< class="related_post_title">Puoi leggere anche

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

da Twitter

Chiedi all’ostetrica!

Vai ora alle Domande!
Vogliamo dare il supporto professionale di un ostetrica per risolvere dubbi, avere chiarimenti e informazioni su tutto quello che riguarda la fertilità, la gravidanza, il parto, il post-partum o qualsiasi altra cosa di sua competenza.

Si chiama Pia ed è la nostra "roccia", ha aiutato veramente tante mamme (compresa la sottoscritta) con la sua lunghissima esperienza, dedizione e pazienza.

Applicazioni utili

Avete dubbi sui rischi relativi alla Trisomia 21 o Sindrome di Down?
Translucenza Nucale è l'unica applicazione esistente sul mercato android che vi aiuterà a interpretare correttamente i risultati dell'esame di Translucenza Nucale.

Con questa applicazione potrete verificare i vostri risultati in base a criteri scientifici e non opinioni.

Chi sono?

Per motivi di lavoro abbiamo viaggiato in Australia e in Norvegia dove attualmente viviamo. Rispetto allo stile di vita italiano abbiamo più tempo per i figli e siamo molto più sereni e rilassati anche se non abbiamo le nostre famiglie vicine e non viviamo negli agi.

Viaggiando e stando a contatto con altre culture diverse dalla nostra, ho imparato molto, prima di tutto il gioire delle piccole cose che la vita ti regala. Attraverso questo sito desidero essere utile in qualche modo, magari anche solo trasmettendo un po' di serenità.